Recensione “Quanta strada ci separa ancora?” ~ Irene Stasi – Luana Papa

Titolo: Quanta strada ci separa ancora?

Autrici: Irene Stasi – Luana Papa

Editore: New-Book Edizioni

Genere: romanzo

Serie: #1

Anno pubblicazione: 2020

Pagine: 432


Per acquistarlo clicca qui.


°*~Trama~*°

Sara Fontana e Leonardo Marchese non si sono mai conosciuti prima di varcare la soglia del D’Annunzio. Sara, ginnasta promettente, ribelle per natura e completamente ostile alla madre Aurora, dopo cinque anni torna a Pescara. Le sue proteste non hanno impedito il trasferimento. Per lei, Aurora e la piccola Aria è arrivato il momento di ricominciare. Di nuovo. Nuovo liceo, nuovi amici e nessuna possibilità di partecipare alle Olimpiadi. Leonardo Marchese ha diciannove anni, nessuna voglia di pensare al futuro, detesta se stesso e la seconda opportunità che gli ha concesso la vita. Adora sua madre Sandra e suo fratello Alex, ma le uniche cose che riescono a calmarlo, sono: il suo violino, la sua Yamaha nera e Nic, il migliore amico di sempre. Ma cos’è a legare veramente questi ragazzi? Qual è il motivo per cui si sentono l’uno parte dell’altra dal primo istante? Cosa nasconde il passato di entrambi? Tra corse in moto, sguardi tra i corridoi della scuola e fughe romantiche, Sara e Leo troveranno il modo di farci sognare e portarci in quel mondo senza tempo degli anni dell’adolescenza.


°*~Recensione~*°

“Quanta strada ci separa ancora?” è il primo volume scritto a quattro mani da Luana Papa & Irene Stasi al quale ne sussegue il secondo: “Il mio cuore ti sta aspettando”.

“Quanta strada ci separa ancora?”

Una domanda che racchiude una profondità di molteplici significati.

Strada.

Strada può essere il sentiero percorso a piedi, in automobile, in treno, in autobus, in aereo, una strada fatta di chilometri, e basta percorrerli per bruciarli ed arrivare alla meta.

Strada però, può essere anche il percorso interiore di noi stessi, un percorso che i chilometri non brucia. Una strada da percorrere lungo un sentiero alle volte tortuoso sul quale cadendo ci si lacera l’anima. Ma è la forza di rialzarsi e la determinazione di percorrerlo che regala la possibilità di raggiungere la meta.

Forse è proprio di questo che si tratta.

Raggiungersi il cuore a vicenda. Raggiungersi l’anima. Fino a fonderla.

Sara Fontana e Leondardo Marchese, sono così vicini alla loro meta ma allo stesso tempo così distanti.

Sono un tunnel di emozioni che oscillano tra amore e odio, attrazione e repulsione.


Conosciamo i protagonisti:

Sara Fontana, ginnasta promettente, ragazza testarda e ribelle per natura ma con un grande cuore.

Leonardo Marchese, ragazzo con nessuna voglia di creare progetti per il futuro, le uniche certezze sono il suo migliore amico Nic, la sua moto, la sua famiglia e il suo violino.


Dopo 5 anni e un tragico passato alle spalle, Sara, sua sorella Aria e sua madre Aurora, tornano a vivere a Pescara.

Sara varca la soglia del D’Annunzio, il liceo che segnerà un nuovo inizio. È qui che incontra per la prima volta Leonardo.

All’apparenza così prepotente e presuntuoso, uno sbruffone insomma!

Ma conoscendolo meglio capirà che dietro la maschera si nasconde un ragazzo dall’animo ferito.

Un ragazzo che le cambierà la vita.


Leonardo, nonostante le premurose e materne attenzioni di Sandra e del suo migliore amico Nic, però, non riesce ad andare avanti, inciampando sulle orme di un passato che non riesce a lasciar andare. Odia se stesso e la seconda possibilità che la vita gli ha offerto. Odia dover vivere con ansia opprimente di una paura costante.

Ma può davvero esistere una strada che separa i loro cuori?

Cosa nasconde il passato di entrambi? Tra corse in moto, sguardi tra i corridoi della scuola e fughe romantiche, Sara e Leo troveranno il modo di farci sognare e portarci in quel mondo senza tempo degli anni dell’adolescenza.


Curiosità:

Il romanzo ha una base musicale:

Quanta Strada Ci Separa Ancora? (feat. GREMM, Francesca Mereo)


Il libro è strutturato nella nostra epoca attuale ed è scritto in prima persona alternandosi tra il punto di vista dei due protagonisti Sara e Leonardo.

I periodi di narrazione sono adeguati ad una lettura leggera ma altrettanto profonda. Il romanzo presenta 432 pagine e 32 capitoli.

Lo stile delle due autrici è molto armonico tra loro, a fondersi è la filosoficità nelle parole e la profondità delle emozioni descritte.


°*~Citazioni~*°

𝑬’ 𝒊𝒏𝒄𝒓𝒆𝒅𝒊𝒃𝒊𝒍𝒆 𝒄𝒐𝒎𝒆 𝒊𝒍 𝒎𝒂𝒓𝒆 𝒓𝒊𝒆𝒔𝒄𝒂 𝒂 𝒄𝒂𝒍𝒎𝒂𝒓𝒎𝒊. 𝑬’ 𝒊𝒏𝒄𝒓𝒆𝒅𝒊𝒃𝒊𝒍𝒆 𝒄𝒐𝒎𝒆 𝒊𝒍 𝒔𝒖𝒐𝒏𝒐 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒆 𝒐𝒏𝒅𝒆 𝒑𝒍𝒂𝒄𝒉𝒊 𝒊 𝒎𝒊𝒆𝒊 𝒑𝒆𝒏𝒔𝒊𝒆𝒓𝒊, 𝒊 𝒎𝒊𝒆𝒊 𝒑𝒓𝒐𝒃𝒍𝒆𝒎𝒊.


𝑴𝒂 𝒆’ 𝒂𝒏𝒄𝒐𝒓𝒂 𝒑𝒊𝒖’ 𝒊𝒏𝒄𝒓𝒆𝒅𝒊𝒃𝒊𝒍𝒆 𝒄𝒐𝒎𝒆 𝒊𝒍 𝒓𝒊𝒇𝒍𝒆𝒔𝒔𝒐 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒍𝒖𝒏𝒂 𝒔𝒖𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒖𝒑𝒆𝒓𝒇𝒊𝒄𝒊𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍’𝒂𝒄𝒒𝒖𝒂 𝒓𝒊𝒆𝒔𝒄𝒂 𝒂 𝒇𝒂𝒓𝒎𝒊 𝒔𝒆𝒏𝒕𝒊𝒓𝒆 𝒗𝒊𝒗𝒐.


𝑼𝒏𝒂 𝒗𝒊𝒔𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒂𝒑𝒑𝒂𝒓𝒆𝒏𝒕𝒆𝒎𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒕𝒓𝒂𝒏𝒒𝒖𝒊𝒍𝒍𝒂, 𝒖𝒏 𝒑𝒂𝒆𝒔𝒂𝒈𝒈𝒊𝒐 𝒄𝒂𝒍𝒎𝒐, 𝒔𝒆𝒓𝒆𝒏𝒐, 𝒎𝒂 𝒑𝒊𝒆𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝒆𝒎𝒐𝒛𝒊𝒐𝒏𝒊.


𝑰𝒍 𝒎𝒂𝒓𝒆, 𝒍𝒂 𝒔𝒂𝒃𝒃𝒊𝒂, 𝒍’𝒐𝒅𝒐𝒓𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒂𝒍𝒔𝒆𝒅𝒊𝒏𝒆, 𝒍𝒂 𝒍𝒖𝒄𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒍𝒖𝒏𝒂 𝒆 𝒖𝒏 𝒄𝒊𝒆𝒍𝒐 𝒑𝒊𝒆𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝒔𝒕𝒆𝒍𝒍𝒆. 𝑵𝒊𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒅𝒊 𝒑𝒊𝒖’ 𝒃𝒆𝒍𝒍𝒐, 𝒏𝒊𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒅𝒊 𝒑𝒊𝒖’ 𝒔𝒂𝒏𝒐.


𝑳’𝒐𝒅𝒐𝒓𝒆 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒂𝒍𝒔𝒆𝒅𝒊𝒏𝒆 𝒄𝒉𝒆 𝒎𝒊 𝒓𝒊𝒍𝒂𝒔𝒔𝒂, 𝒎𝒆𝒏𝒕𝒓𝒆 𝒍𝒂 𝒎𝒖𝒔𝒊𝒄𝒂 𝒅𝒂 𝒍𝒐𝒏𝒕𝒂𝒏𝒐 𝒓𝒊𝒔𝒖𝒐𝒏𝒂 𝒏𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒗𝒊𝒍𝒍𝒂 𝒂 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒉𝒆 𝒎𝒆𝒕𝒓𝒐 𝒅𝒊 𝒅𝒊𝒔𝒕𝒂𝒏𝒛𝒂.


𝑯𝒐 𝒃𝒊𝒔𝒐𝒈𝒏𝒐 𝒅𝒊 𝒔𝒕𝒂𝒓𝒆 𝒅𝒂 𝒔𝒐𝒍𝒐 𝒑𝒆𝒓 𝒖𝒏 𝒑𝒐’. 𝑫𝒊 𝒂𝒔𝒄𝒐𝒍𝒕𝒂𝒓𝒆 𝒊𝒍 𝒔𝒊𝒍𝒆𝒏𝒛𝒊𝒐 𝒄𝒉𝒆 𝒄’𝒆’ 𝒊𝒏 𝒎𝒆 𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒆 𝒎𝒊𝒈𝒍𝒊𝒐𝒓 𝒊𝒏𝒕𝒆𝒓𝒍𝒐𝒄𝒖𝒕𝒐𝒓𝒆 𝒔𝒆 𝒏𝒐𝒏 𝒊𝒍 𝒎𝒂𝒓𝒆? 𝑰𝒍 𝒎𝒊𝒐 𝒑𝒆𝒛𝒛𝒐 𝒅𝒊 𝒎𝒂𝒓𝒆.


°*~Le autrici~*°

Luana Papa

Luana Papa è nata a Palermo nel 1996. Nel 2016 consegue l’attestato di Esperta in criminologia e Scienze Forensi. Nel 2016 pubblica la trilogia Il migliore amico di mio fratello, che conta più di 12 milioni di letture online. Nel 2019 esce con lo spin-off Il mio posto nel modo (New-Book Edizioni).


Irene Stasi

Irene Stasi è nata a Crotone nel 1989, ma oggi vive a Napoli dove si è laureata in scenografia. Ha pubblicato Oltre ogni distanza (2015), Ali di carta (2016), A due passi da te (2017). Per New-Book Edizioni ha scritto Il tempo non è mai abbastanza (2019).


°*~Ringraziamenti~*°

Colgo l’occasione immancabile di ringraziare la casa editrice New-Book Edizioni per la fiducia datomi, per l’interesse nelle mie recensioni, per apprezzare il mio Blog, e per avermi permesso di leggere questo bellissimo romanzo!

E per questo mi sento in dovere di ringraziare anche le autrici Irene Stasi e Luana Papa!

– Noemi 🖤
@bookreader33

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...